Il piano B degli Usa per gli F-35

iceageiscoming:

klitoniemi:

iceageiscoming:

klitoniemi:

iceageiscoming:

scarligamerluss:

L’esito del programma F-35 si è fatto ormai tanto incerto che le forze armate statunitensi studiano già come farne a meno.

Se gli americani pensano ad alternative, ancora di più ci dovrebbe pensare l’Italia

Purtroppo non ci sono alternative agli Harrier, perché quando hai solo mezza portaerei, farci decollare qualcosa di più di mezzo aereo diventa un problema, ma per sostituire i Tornado le opzioni non mancano (Rafale, Sukhoi, F/A-18).

domande che non otterranno certo risposta:
- documentarsi un poco prima mai eh?
- e i marines con che cosa sostituirebbero i loro AV-8B Harrier II? (hint: F-35B è stato sviluppato proprio per questo motivo)
- sostituire i Tornado? in che ruolo?
- ammodernare gli F/A-18? ancora? e il Super Hornet cos’è?
- perché non la smetto di leggere certe cose?

  1. Ho almeno una ventina di libri sull’argomento “aeronautica”.
  2. Quale parte del concetto di “piano B” ti sfugge? (Aiutino: il B-1 venne sviluppato per sostituire i B-52).
  3. Tornado IDS: caccia (bombardiere) multi ruolo ogni tempo per l’attacco al suolo.
  4. l’F/A18 e il Super Hornet sono la stessa cosa. È in servizio da 12 anni e un aggiornamento a livello elettronico è il minimo sindacale per continuare ad essere operativo.
  5. Boh.

non mi sfugge nessun aspetto di piano B. 
il fatto che si pensi già al successore è prassi comune, ma in questo tipo di articoli è usato per dare solo contro e avvallare la tesi che il progetto sia un fallimento, solo questo cercavo, in maniera evidentemente non efficace, di mettere in risalto.
non che sia un sostenitore del progetto JSF, anzi, avrei preferito una soluzione europea, ma è inutile nascondere che il possibile risultato finale del progetto stesso abbia solleticato molti palati: un solo aereo per ricoprire più ruoli abbatte infatti tutti i costi accessori (addestramento e manutenzione giusto per citare i più rilevanti); l’altra faccia della medaglia è però l’aumento dei costi in fase di realizzazione sia a causa della modalità di progettazione adottata (sviluppo, test, ricicli di migliorie) sia per l’uso della stessa cellula o quasi per utilizzi diversi (terrestre e navale non sono proprio la stessa cosa). poi ci sono altri milioni di particolari che se vuoi possiamo approfondire.

la domanda sul Tornado era appunto per capire, visto che nell’articolo non se ne faceva menzione.

(e no, F/A-18 Hornet e F/A-18 Super Hornet non sono la stessa cosa, basta una ricerchina veloce)

Ma io scrissi F/A-18, senza specificare (era ovvio il riferimento all’unico dei due ancora in produzione). [Non mi serve una “ricerchina veloce”: mi basta il modellino che ho nella vetrinetta in soggiorno]

Comunque non si sta parlando del successore (l’X-47 sta ancora in una fase molto embrionale), ma proprio del fallimento del F-35: negli USA più che da noi (dove le posizioni sono pacifisti (non compriamo niente, diamo quei soldi alle scuole) VS gli altri) ci sono grandi polemiche per un programma che è stato uno dei più costosi di sempre, ma che non ha ancora prodotto un aereo pronto per l’impiego operativo e comunque con una lista di difetti e problemi lunga un chilometro. Senza contare l’inefficacia sul campo rispetto ai velivoli della precedente generazione.

da noi le posizioni non le considero neanche visto che sono basate su assunti di ignoranza e partiti presi a prescindere. negli USA le polemiche ci sono e sono ovvie e sono benvenute visto che anche da loro si parla di tagli al budget per la difesa, bazzecole per la verità per i loro numeri, ma parlare già di fallimento è mio modesto avviso prematuro. è un aereo con specifiche forse troppo ambiziose, basato su un requisito a mio avviso folle, ma ancora in fase di sviluppo e preproduzione. si stanno già prendendo correttivi e sarebbero dei pazzi a non farlo, ma ahimé era tutto già previsto nel modello di progettazione e realizzazione. poi le cose sono sfuggite un po’ di mano e questo è sotto gli occhi di tutti.

e comunque come un aereo ancora non pronto per l’impiego operativo abbia già dimostrato l’inefficacia sul campo resta un po’ un mistero per me.

^_____^

(14)
Il piano B degli Usa per gli F-35

iceageiscoming:

klitoniemi:

iceageiscoming:

scarligamerluss:

L’esito del programma F-35 si è fatto ormai tanto incerto che le forze armate statunitensi studiano già come farne a meno.

Se gli americani pensano ad alternative, ancora di più ci dovrebbe pensare l’Italia

Purtroppo non ci sono alternative agli Harrier, perché quando hai solo mezza portaerei, farci decollare qualcosa di più di mezzo aereo diventa un problema, ma per sostituire i Tornado le opzioni non mancano (Rafale, Sukhoi, F/A-18).

domande che non otterranno certo risposta:
- documentarsi un poco prima mai eh?
- e i marines con che cosa sostituirebbero i loro AV-8B Harrier II? (hint: F-35B è stato sviluppato proprio per questo motivo)
- sostituire i Tornado? in che ruolo?
- ammodernare gli F/A-18? ancora? e il Super Hornet cos’è?
- perché non la smetto di leggere certe cose?

  1. Ho almeno una ventina di libri sull’argomento “aeronautica”.
  2. Quale parte del concetto di “piano B” ti sfugge? (Aiutino: il B-1 venne sviluppato per sostituire i B-52).
  3. Tornado IDS: caccia (bombardiere) multi ruolo ogni tempo per l’attacco al suolo.
  4. l’F/A18 e il Super Hornet sono la stessa cosa. È in servizio da 12 anni e un aggiornamento a livello elettronico è il minimo sindacale per continuare ad essere operativo.
  5. Boh.

non mi sfugge nessun aspetto di piano B. 
il fatto che si pensi già al successore è prassi comune, ma in questo tipo di articoli è usato per dare solo contro e avvallare la tesi che il progetto sia un fallimento, solo questo cercavo, in maniera evidentemente non efficace, di mettere in risalto.
non che sia un sostenitore del progetto JSF, anzi, avrei preferito una soluzione europea, ma è inutile nascondere che il possibile risultato finale del progetto stesso abbia solleticato molti palati: un solo aereo per ricoprire più ruoli abbatte infatti tutti i costi accessori (addestramento e manutenzione giusto per citare i più rilevanti); l’altra faccia della medaglia è però l’aumento dei costi in fase di realizzazione sia a causa della modalità di progettazione adottata (sviluppo, test, ricicli di migliorie) sia per l’uso della stessa cellula o quasi per utilizzi diversi (terrestre e navale non sono proprio la stessa cosa). poi ci sono altri milioni di particolari che se vuoi possiamo approfondire.

la domanda sul Tornado era appunto per capire, visto che nell’articolo non se ne faceva menzione.

(e no, F/A-18 Hornet e F/A-18 Super Hornet non sono la stessa cosa, basta una ricerchina veloce)

(14)

saturniatellus answered:

In sostanza direi che concordo. La classe politica è espressione della cittadinanza, nel bene e nel male.

ecco, saturniatellus ha il dono della sintesi e un modo urbano per esprimere il mio scurrile concetto. e comunque sì, purtroppo di persone eccezionali se ne vedono sempre meno, sapranno nascondersi davvero bene. e non posso che capirle.


andykaufmanisnotdead answered:

ci meritiamo le scie chimiche. a livello di nazione, proprio.

ma magari! ma presentarsi all’ONU cappello in mano e chiedere l’intervento dei caschi blu? è comunque un’opzione. seppur molto in ritardo.

(0)